Il menù di Natale firmato il Drago

C'è aria di festa! Scatta la corsa ai regali, agli addobbi, ai preparativi… e puntuale come ogni anno, nel tran tran della frenesia natalizia insorge la più classica delle domande: 'che cosa mi invento per il menù di Natale?'

Noi de il Drago e la Fornace abbiamo chiesto alla Chef Valentina Cresti di creare, in abbinamento ai nostri vini, un menù completo per il pranzo di Natale, proprio per aiutarvi in questo ardito compito!

Pronti a preparare la lista della spesa? Buona lettura, buon appetito e buon Natale!

Foto di Tommaso Martellini

Inserisci nome, cognome e la tua email e scarica la ricetta



APERITIVO: cocktail granato alla salvia e rosmarino

  • Melagrana
  • Cuvée Brut UN1CO
  • Salvia
  • Rosmarino

Sgranate un quarto di melagrana, tenete qualche chicco da parte ed il resto frullatelo. Con l'aiuto di un colino, filtrate il succo eliminando i semi (se usate una centrifuga o un estrattore non ci sarà bisogno di questo passaggio). Versate il succo nei flut per circa 1/3. Versate lentamente la Cuvée Brut UN1CO per gli altri 2/3. Aggiungete i chicchi di melagrana interi, accartocciate tra le dita una foglia di salvia per ogni flut in modo che si sprigioni l'aroma e mettetela nel cocktail insieme ad un rametto di rosmarino di poco più alto del liquido (i chicchi di melagrana serviranno, oltre che a decorare, a creare sostegno al ramo in modo che stia fermo). Accompagnate con dei piccoli antipasti e dei finger food delicati, come ad esempio il Tuorlo, il Cavolo Nero, la Patata che ho realizzato per voi!

FINGER FOOD: il Tuorlo, il Cavolo nero, la Patata

  • Patate Rosse
  • Cavolo Nero
  • Uova
  • Sale, Pepe Olio EVO

Per prima cosa, preparate una bacinella con del pangrattato. Separate i tuorli dagli albumi, mettendo con delicatezza i tuorli nella bacinella avendo cura di non romperli e coprendoli bene con dell'altro pangrattato. Mettete in frigo per un paio d'ore. Lavate bene e affettate una patata rossa con la buccia. Salate, pepate e mettete le fette in forno, in modalità grill, girandole quando saranno ben dorate. Preparate quindi il cavolo nero lavandolo e facendolo a strisce lunghe, togliendo la costa centrale. In una padella scaldate un goccio di olio extravergine con un po' di aglio e mettete a stufare il cavolo per qualche minuto. Una volta tolto il cavolo dalla padella, con un altro goccio di olio fate rosolare il tuorlo da entrambi i lati, giusto il tempo di fargli prendere colore. Salate, pepate e componete il 'crostino' di patata con il cavolo nero e il tuorlo, che una volta inciso vi regalerà un fantastico effetto wow!

PRIMO: Orzotto di Zucca, Rosmarino e Shiitake con Prosciutto Croccante e Rosso Foco, Etna DOC

  • Orzo Bio 160 gr
  • Zucca Delica 240 gr
  • Funghi Shiitake 80 gr
  • Grana Padano 40 gr
  • Prosciutto crudo 20 gr Scalogno
  • Rosmarino, Aglio, Peperoncino
  • Olio EVO
  • Brodo Vegetale

Riducete la zucca in piccoli pezzi, se usate questa varietà potete tranquillamente non togliere la buccia. Affettate lo scalogno e mettetelo a soffriggere in padella con dell'olio evo ed il rosmarino, dopo di che aggiungete la zucca. Nel frattempo preparate il brodo vegetale con un gambo di sedano, una carota, dei pomodorini, una cipolla, sale e pepe. In un altro tegame mettete a soffriggere uno spicchio dʼaglio e del peperoncino e aggiungete i funghi ridotti a lamelle.

In una griglia da forno stendete le fette di prosciutto e arrostitele in modalità grill finché non diventeranno croccanti. Quando la zucca sarà rosolata e quasi morbida, mescolate bene ed aggiungete lʼorzo, facendolo tostare per un minuto o due. Aggiungete quindi un mestolo di brodo caldo, coprite e lasciate cuocere.

Ripetete lʼoperazione ogni volta che il brodo si sarà ritirato fino a completacottura dellʼorzo, quindi unite i funghi lasciandone qualcuno da parte per la decorazione finale. Mantecate con il grana grattugiato. Impiattate guarnendo con i funghi lasciati da parte, il prosciutto croccante ridotto in pezzi, una macinata di pepe nero e del grana.

Servite con un buon calice di Rosso Foco, l'Etna DOC de il Drago e la Fornace!

SECONDO: Coniglio Arrosto Morto e Dragon in Florence, il Drago e la Fornace

  • Coniglio (meglio se a km 0)
  • Salvia, Rosmarino, Timo
  • Aglio
  • Olio EVO
  • Vino Bianco
  • Limone

Mettete i pezzi di coniglio in una ciotola con un goccio di acqua acidulata con il succo di 1 limone e delle foglie di rosmarino, copritelo e lasciatelo in frigorifero per un'oretta. Intanto lavate e asciugate salvia, timo e rosmarino e tritateli abbastanza finemente. Tritate anche gli spicchi di aglio sbucciati. Trascorso il tempo di marinatura, in una casseruola mettete a soffriggere un goccio di olio extravergine d'oliva, il trito di erbe aromatiche e gli spicchi d'aglio, quindi aggiungete il coniglio con la sua marinatura. Salate e pepate. Fate rosolare il coniglio su tutti i lati a fuoco medio finché l'acqua ed il limone si saranno ritirati. Aggiungete quindi un bicchiere di vino bianco, fate evaporare l'alcol e ritirare ancora. Il coniglio sarà pronto quando le carni inizieranno ad assumere un colore nocciola chiaro.

Servite ben caldo, accompagnando con il 'Dragon of Florence' de il Drago e la Fornace!

DOLCE: Cheesecake rossa 'agra' con Frolla di Farro all'Extravergine, Cardamomo e Anice Stellato e Franciacorta Brut UN1CO

  • Farina di Farro Biologica 175 gr
  • Zucchero di Canna 80 gr
  • 1 Uovo
  • Olio EVO 40 gr
  • Cardamomo
  • Anice Stellato
  • Burro 20 gr
  • Yogurt Greco 200 gr
  • Formaggio Spalmabile 350 gr
  • 2 Limoni
  • Aroma di Limone
  • Colla di Pesce 2 fogli
  • Colorante Naturale Vegetale Rosso
  • Frutta mista a piacere

Preparate la frolla setacciando la farina in una bacinella, aggiungete quindi 60 gr di zucchero di canna, l'uovo, l'olio extravergine, le zest di un limone e i semi di cardamomo e anice stellato macinati ed un cucchiaio di colorante vegetale rosso. Impastate creando una palla (l'impasto all'olio non necessita di tempo di raffreddamento). Stendetela quindi su una spianatoia con della carta da forno tenendola alta circa 1 cm. Trasportate la carta forno con la frolla su di una placca, staccatene un pezzo e create delle stelle che vi serviranno per decorare. Infornate a 180°C fino a doratura. Intanto mettete in ammollo la colla di pesce, con le fruste elettriche amalgamate yogurt e formaggio unendo 20 gr di zucchero di canna e le zest del secondo limone.Versate anche qualche goccia di aroma. Spremete il succo di un limone, versatelo in un pentolino e fateci sciogliere i fogli di colla di pesce strizzati. Lasciate intiepidire e aggiungete al composto. Prelevate la frolla fatta leggermente raffreddare e spezzettatela (potete usare un tritatutto, ma non riducetela in polvere, deve essere abbastanza grossolana). Ammorbidite il burro e amalgamatelo al trito di frolla, quindi mettetelo sul fondo di uno stampo a cerniera. Versateci sopra la crema e mettete in frigo ad addensare. Per guarnire, spolverate sopra la torta il colorante in polvere e guarnite con la frutta e le stelle di frolla.