UNA STORIA MADE IN TUSCANY

Il Drago e la Fornace è un’azienda vinicola in Toscana nel pieno Chianti senese, a Colle di Val d’Elsa. Pone le sue radici in un borgo immerso nella natura – la Fornace – che comprende trenta ettari di vigneti a bacca rossa e bianca.

La nostra azienda produce le principali denominazioni toscane di vini rossi e bianchi (dal Brunello al Bolgheri, dalla Vernaccia al Morellino, per arrivare ovviamente al Chianti), con particolare attenzione alle varietà a base sangiovese, l’uva principe del nostro territorio. A completare questa gamma, si aggiunge una linea di bollicine venete e una di vini campani e siciliani.

Il Drago e la Fornace, negli ultimi anni, ha collezionato numerosi successi, tra cui la medaglia d’oro per il vino Carbonaie (sangiovese in purezza, Super Tuscan) al Wine&Siena 2017, manifestazione organizzata dal Merano Wine Festival. Le nostre etichette di punta, inoltre, rientrano nell’annuario de I migliori vini italiani premiati da Luca Maroni, con ottime valutazioni che superano i 90 punti.

I vini de Il Drago e la Fornace sono oggi commercializzati in tutta Italia e l’azienda, a partire da quest’anno, si sta affacciando sul panorama europeo ed internazionale, in particolare nel mercato nordeuropeo, asiatico e americano.

Le nostre etichette popolano i più rinomati ristoranti della capitale romana, compresa la cucina stellata di Aminta Resort. Nell’ultimo anno, inoltre, il brand ha stretto un’attiva collaborazione con lo chef Valerio Braschi (vincitore di Masterchef 6) e Dario Cecchini (macellaio e proprietario dell’Antica Macelleria Cecchini di Panzano in Chianti).

VINO E DESIGN

I nostri vini combinano l’alta qualità del prodotto al design dell’etichetta, trasformando ciascuna bottiglia in un pezzo esclusivo, in grado di catturare l’attenzione del cliente.

Il Drago e la Fornace (insieme allo studio di label design Valentina Cresti & Associati) cura attentamente l’estetica dei propri vini, grazie all’ideazione di etichette illustrate realizzate ad hoc per ogni singola bottiglia. Il nostro vermentino Giallo Paglia ha conquistato nel 2017 il prestigioso premio “Etichetta dell’anno” al Vinitaly, grazie alla sua immagine grafica che risulta strategica e vincente.

L’azienda Il Drago e la Fornace, inoltre, cresce in simbiosi ad uno studio di design di fama internazionale, Archirivolto Design, che opera da 35 anni nel settore del disegno industriale per il mondo dell’home e contract design. Il Drago e la Fornace, quindi, non poteva non interessarsi alle tendenze della progettazione e della grafica ed è così che nascono i suoi “vini ben vestiti”.

Qual è oggi la sua vision? Produrre vini di alto posizionamento che sappiano strizzare un occhio al design.

IL GIOVANE E L'ESPERTO

fondatore

PIETRO MATTIA POCCI

Fondatore de Il Drago e la Fornace, Pietro Mattia Pocci, classe 1987, senese di nascita, è colui che ha dato inizio all’attività. Dopo una laurea in economia e commercio presso l’Università degli Studi di Siena, oggi è l’amministratore delegato dell’azienda, nonché socio.

enologo

PAOLO CACIORGNA

Esperto enologo e uno dei nomi più noti nel mondo del vino, Paolo Caciorgna è un toscano doc che ha sempre dedicato tutto se stesso alla produzione vinicola. La sua comprovata esperienza come enologo di talento lo ha fatto volare in California e in Francia, ma il suo cuore rimane in Italia. Oggi, è consulente di oltre trenta dei migliori produttori di vino, più di venti in Toscana, tra cui anche la nostra azienda.

ACCOGLIENZA & EVENTI

Il nostro borgo è anche la vostra casa. Gli appartamenti che fanno parte della tenuta, a partire dal prossimo dicembre, saranno infatti disponibili per soggiorni settimanali o per un weekend da vivere nella natura all’insegna del relax e della tranquillità.

I locali, tutti recentemente ristrutturati e arredati, raccontano lo stile toscano delle fattorie del passato, quando le mura erano in pietra e gli infissi in legno verniciati di rosso. Il nostro piccolo borgo è posizionato lungo lo storico percorso della via Francigena e si si trova in posizione centrale tra i paesi di Siena, Casole d’Elsa, Colle di Val d’Elsa e San Gimignano, mete raggiungibili in 20 minuti di auto.

La tenuta, incorniciata dal paesaggio dalla meravigliosa campagna senese, vede anche la presenza di una piccola chiesa, consacrata a fine ‘800 dall’arcivescovo di Siena. La chiesina, risalente al ‘900, ha le pareti azzurre e ospita sull’altare una riproduzione della Madonna della seggiola di Raffaello. Questa, per chi vorrà, potrà diventare lo scenario perfetto per cerimonie esclusive, come matrimoni, battesimi e comunioni.

Appartamento “La Cantina”
Appartamento “Nobile”
Appartamento “La Veranda”
La Chiesina della Fornace